Concorso Nazionale MIUR 2018

Concorso nazionale MIUR “La vita è un capolavoro, la guerra un folle salto nel buio” – classe 1AP

Disegno segnalato per il periodico Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra 

 

L’opera nasce dal dialogo e dal confronto con gli alunni sul ruolo che hanno la cultura della pace e il ripudio della guerra  nella vita e nella costruzione della personalità di ciascuno.

Si è scelto di partecipare al Concorso “La vita è un capolavoro, la guerra un folle salto nel buio” per promuovere la riflessione sulla follia della guerra ed in particolare sulle vittime.

Il prof. Pierpaoli docente di Arte e di sostegno ha elaborato il tema proponendo alcuni disegni. Il lavoro è stato interdisciplinare: nelle ore di Lettere è stato illustrato lo scopo del progetto e della manifestazione ed il regolamento del concorso, nelle ore di Arte é stato elaborato il progetto.

Nella prima fase del progetto gli studenti hanno analizzato alcune opere pittoriche legate al tema della guerra. In particolare, sono stati esaminate illustrazioni di Otto Dix riferite alla prima guerra mondiale, dipinti di Boccioni e Depero a proposito della propaganda futurista e alcune opere di Picasso, tra cui Guernica. Gli studenti sono rimasti affascinati dal racconto del bombardamento accaduto nella cittadina spagnola  di Guernica che ha un triste primato poiché è stata la prima città in assoluto ad aver subìto un bombardamento aereo, ciò avvenne la sera del 26 aprile del 1937 ad opera dell'aviazione militare tedesca. Lo spazio che Picasso rappresenta in Guernica è uno spazio interno (ce ne accorgiamo anche dal lampadario centrale, una lampada domestica appunto, e dalla finestra sulla destra della tela), sventrato e messo a soqquadro dal bombardamento appena avvenuto. La composizione pittorica, che ha al suo interno molti richiami alla storia dell’arte, è concepita come molti polittici medievali con uno schema triangolare, il cui vertice corrisponde al polso della donna, che segna anche un asse di simmetria di tutta l’opera.

La composizione del nostro elaborato è formata nella parte inferiore da alcuni soggetti presi dal dipinto Guernica, mentre nella zona centrale compare l'immagine della colomba della pace  disegnata sempre da Picasso nel 1949, il progetto finale è, quindi, un connubio fra le due opere di Picasso, graficamente distanti ma poeticamente vicine.



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.